L'Organizzazione Segreta - il mistero dei musicisti scomparsi

L'Organizzazione Segreta - il mistero dei musicisti scomparsi
Un’originale spy-story, raccontata in toni leggeri e ironici, per regalare una sequenza di colpi di scena ricchi di suspense e di risate.

I vostri commenti

Barbara L. - prov. BS - 21 anni - Per nulla scontato. Mi sono divertita molto a leggerlo. Le parti serie si alternano a quelle più divertenti. C'è un po' di tutto: giallo, humor, drama, sentimento. Claudio, poi, è fantastico! Grazie, Sonia, per la piacevole lettura.

Graziana N. - prov. BA - Questo libro mi è davvero piaciuto, l'ho finito in una giornata sotto l'ombrellone. Lo stile è molto diretto e scorre piacevolmente; e poi la storia, così intricata e assurda, da poter essere vera! Trovo i personaggi di Claudio e Danilo i più riusciti e anche i più reali. Gli spunti comici, inoltre, sono ben riusciti.

Antonio C. - Catania - 28 anni - Amo il mondo della musica e il rock in genere. Ho scelto di acquistare il libro proprio perché ambientato nell'ambito della musica. Che dire? Mi sono divertito tantissimo a leggerlo. Personaggi ben riusciti, associabili ai nostri idoli del rock. Poi quell'Arthur Bentham, il cattivone di turno, mi fa sbellicare dalle risate.

Samantha L. - prov. TP - 19 anni - Bellissima storia e bellissimo il modo in cui viene raccontata. Mi piace molto Sonia, ho letto tutti e tre i suoi libri e aspetto trepidante il prossimo. Ti catapulta direttamente dentro la storia e ti fa vivere in pieno l'essenza dei personaggi, sempre ben studiati. Arrivo sempre a pensare che le storie e i personaggi sono veri, tanto ti ci puoi identificare (...)

Fabio V. - Roma - 34 anni - Io sto ancora ridendo. Troppo divertente, bel libro davvero. Sicuramente nella mia Top Ten personale.

Laura B. - prov. CB - Dialoghi fantastici, perfettamente studiati (...). L'impressione che ho avuto è di essere davanti ai protagonisti della storia ad assistere dal vivo al loro scambio di battute. Mi piace quell'umorismo pungente, mi piace quel Claudio così imbranato. Sicuramente diverso dai soliti libri (...). Mi è piaciuto pure il discografico cattivo, pensa un po'!

Maria Concetta - Roma - 21 anni - Lo consiglio a tutti, fa ridere, sorridere, sognare e ti tiene col fiato in sospeso. L'ho letto in una notte intera, sono stata totalmente rapita. Amo tantissimo Claudio e Gioele, i miei preferiti. E anche Luna e Brando sono ben studiati. Ottimo lavoro!

Angela T. - prov. CT - Troppo fiiiiiigoooooooo!!!! Io so da cosa Sonia ha preso spunto e quindi ho potuto associare quei personaggi a certe facce... ihihihihih... troppo forte, imprevedibile. Ti immagini che succeda una cosa, e poi ne spunta un'altra. Situazioni divertenti, inimmaginabili. Bello, bello bello. +++

Caterina P. - prov. AV - 32 anni - Una bella sorpresa, totalmente diverso dal precedente, che aveva toni più cupi e drammatici. Qui le risate vengono spontanee pagina dopo pagina. Uno stile diverso dai soliti a cui siamo abituati. La risata non risulta forzata... ti viene proprio spontanea, specie davanti all'imbranatezza (passatemi la parola!) del protagonista. E poi ci sono certe battute irresistibili. Lo vedrei bene al cinema, in una bell'ambientazione seria, proprio come si presenta il libro all'inizio... e poi battuta dopo battuta le risate vengono da sole.

Tommaso P.  - Palermo - Assolutamente imprevedibile e non noioso. Lo divori tutto d'un fiato e ti fai davvero due risate tra una parte seria e una ironica. Un bell'esempio di come si può facilmente mescolare la buona conoscenza della lingua italiana (impeccabile) e la goliardia di chi vuole leggere anche per il piacere di divertirsi un po'.

Antonella S. - prov. PV - Divertente, rilassante, piacevolissimo da leggere. E mi sta simpatico persino Arthur Bentham, un personaggio davvero ben riuscito. Lo consiglio vivamente.